Zanclidi




WHATSAPP SEABOX AQUARIUM 3922901067

..................................................

ATI PROFESSIONA NEW TEST KITS CA PO4 KH

..................................................



ATI ABSOLUTE OCEAN

..................................................



..................................................

ATI PROFESSSIONAL
WATER ANALYSIS:
ATI PROFESSSIONAL ICP-OES WATER ANALYSIS
CLICCA QUI PER
CONOSCERE I DETTAGLI...

Zanclus Cornutus

Codice prodotto Nuovo

Disponibilità:
Prezzo 165,00 €

Opzioni

Qta

Zanclus Cornutus

PROVENIENZA:
può essere trovato in natura (spesso in grande abbondanza) in molti mari.
Si può trovare in tutti gli oceani del Pacifico Indo-Pacifico e Orientale, con la notevole eccezione delle regioni del Mar Rosso e del Golfo Persico.
È stato segnalato nel Pacifico Occidentale in Giappone fino all’isola di Lord Howe, e nel Pacifico Orientale dal Golfo meridionale della California fino al Perù.

Raggiunge una dimensione massima in acquario di circa 25 centimetri.

Presenta un corpo praticamente circolare, molto compresso lateralmente sui fianchi; la testa, molto piccola, è raccordata da una fronte ed una gola leggermente convesse; gli occhi, relativamente piccoli, sono posti molto in avanti; sopra gli occhi sono presenti due protuberanze ossee, simili a piccole corna; la bocca, piccola ed a forma di tenaglia, è posta in fondo ad un lungo musetto tubolare; i denti sono sottili ed allungati, simili alle setole di un pennello; il peduncolo caudale, lungo e sottile, è ben distinto.
La pinna dorsale, sostenuta da 6 o 7 spine rigide e da 39 / 43 raggi molli, è caratterizzata dalla prima spina enormemente sviluppata e che si prolunga in una specie di filamento; le altre spine rigide sono più corte, a digradare; la pinna anale, sorretta a sua volta da 3 spine rigide e da 31 / 37 raggi molli, ha anch'essa le spine rigide molto allungate; la pinna caudale, dalla larga forma trapezoidale, ha il margine dritto; le pinne pettorali, dalla forma triangolare, sono lunghe e sottili ed hanno il margine obliquo; le pinne ventrali, triangolari, lunghe e sottili, hanno l'apice appuntito.

La livrea dello Zanclus è particolarmente elegante; di color bianco latte, con leggere sfumature turchesi, è percorso verticalmente da tre grandi barre trasversali, di color nero; la prima di queste bande parte dall'inizio della pinna dorsale, passa sopra l'occhio ed arriva a metà del ventre, prolungandosi anche sull pinne ventrali; la seconda delle barre parte da metà della pinna dorsale, scende, attraversando una grande macchia gialla presente sul dorso e sul fianco, ed arriva a metà della pinna anale; sulla parte posteriore di questa barra vi è una sottile riga bianca; la terza banda, concava posteriormente, copre quasi completamente la parte anteriore della pinna caudale, lasciando appena due sottili righe bianche, una anteriore ed una posteriore, scoperte; la restante parte della pinna caudale è semi-trasparente; tra gli occhi vi è una sottile riga bianca che forma un disegno triangolare; sul musetto tubolare vi è, inoltre, una macchia, a forma di sella triangolare e di color giallo o arancione, contorniata da un bordino nero che prosegue sino alla fine della mascella superiore, mentre sulla mascella inferiore vi è una piccola macchia di color nero.

In natura si nutre delle alghe e dei piccoli invertebrati che trova sulle madrepore; in acquario, dopo una lunga ed attenta ambientazione che è meglio affidare ad un esperto, deve essere alimentato con mangime surgelato, artemie saline, chironomusmysis, gamberetti e polpa di cozze tritata; non bisogna fargli mancare un mangime vegetale come le apposite sfoglie di alghe liofilizzate o mangime secco vegetale in fiocchi o in granuli; è consigliabile somministrare il cibo più volte al giorno.
Pesce molto pacifico ma altrettanto delicato e sensibile ai valori dell'acquario e soggetto alle malattie; preferisce che all'interno dell'acquario ci sia un forte flusso d'acqua, meglio se alternato ed intermittente, ottenuto con l'uso delle apposite pompe di movimento.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario sono necessarie grosse vasche, acqua ben filtrata ed ossigenata; sono consigliati abbondanti cambi parziali preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, regolari trattamenti con ozono ed aggiunte settimanali di Oligoelementi e Bioelementi.

Considerando il suo modo di alimentarsi, soffre molto della presenza di pesci veloci nel mangiare; in definitiva è un grosso pesce molto adatto ad un grosso acquario di invertebrati, arredato con molte rocce vive ed invertebrati sessili ma anche con un grande spazio per nuotare; è consigliato solo per acquariofili esperti e pazienti.

ATI PROFESSSIONAL
WATER ANALYSIS:

ATI PROFESSSIONAL ICP-OES WATER ANALYSIS
Test Professionale dell'Acqua per misurare con un elevata precisione:

Salinità e valore di KH
Elementi principali
Elementi minori

CLICCA QUI PER
CONOSCERE I DETTAGLI...