WHATSAPP SEABOX AQUARIUM 3922901067

..................................................

ATI PROFESSIONA NEW TEST KITS CA PO4 KH

..................................................



ATI ABSOLUTE OCEAN

..................................................



..................................................

ATI PROFESSSIONAL
WATER ANALYSIS:
ATI PROFESSSIONAL ICP-OES WATER ANALYSIS
CLICCA QUI PER
CONOSCERE I DETTAGLI...

Naso Elegans

Codice prodotto Nuovo

Disponibilità:
Prezzo 55,00 €

Opzioni

Qta

Naso Elegans

Grosso Perciforme appartenente alla famiglia degli Acanthuridae; proveniente dall'Oceano Indiano centro-occidentale: Mar Rosso, Golfo di Aden, costa africana orientale; Madagascar, Isole Seychelle, Isole Mauritius, Isole Maldive, Isole Cocos.

Di recente la sua classificazione è stata aggiornata e ristretta ai soli esemplari presenti nell'areale descritto, mentre agli esemplari provenienti dall'Oceano Indiano orientale e dall'Oceano Pacifico centro-occidentale è rimasta la classificazione come Naso lituratus.

Pesce colorato e robusto; adatto alla convivenza con pesci di barriera di altre razze ma non con altri Acanturidi, verso i quali è molto aggressivo specialmento verso Acanthurus leucosternonAcanthurus japonicus ed Acanthurus nigricans.

Presenta un corpo dalla forma ovoidale, molto allungato e molto compresso lateralmente sui fianchi; la testa è grande ed allungata, raccordata al corpo da una fronte leggermente bombata e da una gola fortemente convessa e ricorda la forma di una testa di cavallo; la bocca, piccola e leggermente prominente è situata su un musetto allungato e leggermente concavo; la bocca è dotata di denti a scalpello seghettati; sul peduncolo caudale, sottile ma ben distinto si notano le due coppie di spine rigide, prominenti, affilate e rivolte verso il davanti, che danno il nome alla famiglia.

La pinna dorsale, sostenuta da 6 spine rigide e da 26 / 30 raggi molli, si estende quasi uniformemente su tutto il dorso e termina con un lobo posteriore, dal margine leggermente arrotondato, che sfiora il peduncolo caudale; la pinna anale, sostenuta a sua volta da 2 spine rigide e da 27 / 30 raggi molli, si estende su gran parte del ventre e termina, anch'essa, con un piccolo lobo posteriore, dal margine arrotondato, che sfiora il peduncolo caudale; la pinna caudale ha una forma trapezoidale con il margine fortemente concavo e gli apici appuntiti che si prolungano in due filamenti; le pinne pettorali, dalla forma trapezoidale, sono allungate e con il margine obliquo; le pinne ventrali sono molto sottili ed allungate.

Come molti Acanturidi anche il Naso elegans ha una livrea Juvenile molto differente da quella che mostra da adulto; questa livrea, però, è talmente incolore ed anonima che vengono messi in commercio soltanto individuo semi-adulti ma già con la livrea definitiva.

La livrea da adulto è di un color grigio madreperlato con leggere sfumature turchesi sul dorso e gialle sulla gola e sul ventre; sulla testa un fregio ad arco, di colore chiaro, bianco o giallo, collega gli occhi all'opercolo branchiale; le labbra sono arancioni; sulla fronte una grossa maccha gialla collega gli occhi alla pinna dorsale; sul peduncolo caudale due grosse macchie arancioni, intervallate da un anello bianco, evidenziano le spine scoperte; la pinna dorsale è gialla o arancione con una spessa doppia riga, nera e turchese, all'attaccatura mentre il margine è bordato da un sottile bordo, sempre nero e turchese; la pinna anale è arancione con il margine bordato da una doppia riga nera e turchese; la pinna caudale è di color turchese chiaro o celeste con il margine e gli apici appuntiti orlati da un bordo nero; le pinne pettorali sono semi-trasparenti con leggeri riflessi neri.

Gran nuotatore preferisce vasche molto grandi con ampi spazi per nuotare e qualche nascondiglio ed anfratto tra le madrepore per nascondersi.

In natura si nutre principalmente di alghe patinose e degli invertebrati che trova in esse; in acquario, dopo una lunga ambientazione, preferisce mangime surgelato come artemie saline, chironomusmysis polpa di cozze o gamberetti, ma non devono mancare anche le apposite sfoglie di alghe liofilizzate, foglie di lattuga, spinaci appena scottati o rotelle di zucchina e di banana, accetta anche mangime secco vegetale in granuli o scaglie.

E' abbastanza resistente alle malattie ma soffre per il valore del PH basso e per concentrazioni eccessive di nitrati e fosfati, nel qual caso perde di vivacità ed è soggetto ad attacchi di Oodinium o di micosi della pelle.

Per il suo ottimale mantenimento in acquario sono necessarie vasche con acqua preparata con sali marini sintetici di ottima qualità, ben filtrata ed ossigenata ed interessata da forti correnti prodotte dalle apposite pompe di movimento, meglio se provenienti da direzioni diverse e con flussi alternati; sono molto consigliati abbondanti cambi parziali preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, regolari trattamenti con ozono ed aggiunte settimanali di Oligoelementi e Bioelementi.

Poco adatto agli acquari con invertebrati, che sbocconcella di continuo, mentre è molto adatto a chi vuol riempire una grossa vasca da esposizione con pesci spettacolari.

Prodotti correlati ( 19 )

ATI PROFESSSIONAL
WATER ANALYSIS:

ATI PROFESSSIONAL ICP-OES WATER ANALYSIS
Test Professionale dell'Acqua per misurare con un elevata precisione:

Salinità e valore di KH
Elementi principali
Elementi minori

CLICCA QUI PER
CONOSCERE I DETTAGLI...